Cinque dancemaker per un laboratorio innovativo tra musica, danza e videoarte

In questi giorni le ragazze e i ragazzi del Conservatorio G.B. Martini stanno lavorando assieme ai danzatori del Collettivo M_I_N_E nel laboratorio Corpi elettrici. Un modello formativo sperimentale e inedito che porterà alla creazione di 22 opere di video danza.

Conosciamo più da vicino i dancemaker del Collettivo M_I_N_E, in attesa di scoprire l’esito del loro lavoro coi partecipanti al laboratorio.

 

Siro Guglielmi

Si forma come danzatore presso la Scuola del Balletto di Toscana a Firenze.

Ha danzato per la compagnia giovanile Junior Balletto di Toscana, con il teatro Maggio Musicale Fiorentino, per DanceCyprus, per il coreografo Itamar Serussi Sahar e per la compagnia Balletto di Roma.

Ha frequentato il corso di formazione professionale DanceMakers2, sostenuto dalla Regione Veneto.

La sua prima creazione p!nk elephant è stata presentata in festival come Opera Estate Festival Veneto, Interplay Torino, Bolzano Danza e la vetrina della Giovane Danza D’Autore. Il suo lavoro è stato selezionato, presentato e promosso dalla rete italiana Anticorpi XL.

Le sue creazioni sono prodotte e supportate da: Associazione Culturale Zebra, CSC centro per la scena contemporanea a Bassano del Grappa, Teatros del Canal (Madrid), Istituto italiano di cultura a Madrid.

Il suo pezzo One è stato selezionato da DNAppunti coreografici 2018.

Collabora come danzatore con i coreografi Andrea Costanzo Martini e Silvia Gribaudi.

Nel 2018 è l’artista italiano scelto per Duo à trois voix / Duetto a tre voci, progetto di ricerca e creazione in partnership tra CSC – Bassano del Grappa e Circuit-Est centre choréographique Montréal, insieme alla coreografa canadese Marie Beland e alla drammaturgia Ginelle Chagnon.

 

Collettivo M_I_N_E

M_I_N_E nasce dall’incontro artistico fra Francesco Saverio Cavaliere, Siro Guglielmi, Fabio Novembrini, Roberta Racis, Silvia Sisto.

È un esperimento collettivo di creazione, di sinergie che si propone di portare avanti un lavoro di ricerca incentrato sulla condivisione di pratiche, sperimentazioni e linguaggi.